Attività Marcello Semeraro

Incarichi e impegni nella Diocesi di Lecce anteriormente all’episcopato

V. Rettore nel Seminario Vescovile di Lecce dal settembre 1971 al settembre 1972.

Rettore della chiesa del SS.mo Crocifisso e Padre Spirituale della Confraternita dei Ss. Medici in Monteroni, dal 1 ottobre 1976 al 25 luglio 1998, quando è eletto vescovo di Oria.

Vicario Episcopale per il laicato di S.E. Mons. Michele Mincuzzi dal 27 novembre 1987 al 7 dicembre 1988.

Vicario Episcopale per il laicato di S.E. Mons. Cosmo Fr. Ruppi dal 23 maggio 1993 al 15 settembre 1996. Vicario Episcopale per il Sinodo diocesano di S.E. Mons. Cosmo Fr. Ruppi dal 30 marzo 1994 al 25 luglio 2008, quando è eletto Vescovo di Oria.

Membro del Collegio dei Consultori dell'Archidiocesi di Lecce dal 19 dicembre 1994 al 25 luglio 2008, quando è eletto Vescovo di Oria.

Canonico Onorario del Capitolo Metropolitano di Lecce, dal 25 agosto 1996.

Dal 1977 è docente di Teologia Dogmatica e Direttore della "Scuola di Teologia per laici", conservando i medesimi incarico ed ufficio quando essa, nel 1985, è riconosciuta dalla C.E.I quale "Istituto di Scienze Religiose" dell'Archidiocesi di Lecce, e promossa, nel dicembre 1990, "Istituto Superiore di Scienze Religiose", sponsorizzato dalla Pontificia Facoltà Teologica dell'Italia Meridionale in Napoli. Lascia la direzione nell'ottobre 1992 e sino all'anno accademico 1995/1996 vi rimane come professore invitato.

Negli anni 1996/1997 e 1997/1998 tiene le lezioni anche nella Scuola di formazione teologica dell'Archidiocesi di Lecce.

 

Attività accademica extra e sovra diocesana anteriormente all’episcopato

Dal 1972 è Incaricato, e dal 1974 Docente stabile di Teologia Dogmatica nell'Istituto Teologico del Pontificio Seminario Regionale Pugliese di Molfetta, affiliato Pontificia Facoltà Teologica dell'Italia Meridionale. Dal 1973 vi svolge pure l'ufficio di Segretario degli Studi.

Dall'ottobre 1983 al 1992 è Direttore dell'Istituto Teologico Pugliese del Pontificio Seminario Regionale Teologico di Molfetta. Ricopre il medesimo ufficio dal giugno 1992 al giugno 1997 quando l'Istituto Teologico Pugliese è aggregato alla Pontificia Facoltà Teologia dell'Italia Meridionale.

Nel 1993 è promosso Docente Ordinario di Teologia Dogmatica nell'Istituto Teologico Pugliese, aggregato nel 1992 alla Pontificia Facoltà Teologica dell'Italia Meridionale.

Dal 1976/77 al 1989/90 è Docente di Teologia Occidentale presso l'Istituto Ecumenico "S. Nicola" di Bari, sezione ecumenico-patristica della Facoltà di Teologia della Pontificia Università S. Tommaso di Roma.

Dal giugno 1986 al giugno 1988 è Direttore e Docente di Teologia Dogmatica nell'Istituto Superiore [Pugliese] di Scienze Religiose di Molfetta. Lasciata la direzione, vi prosegue l'insegnamento della Teologia Dogmatica sino all'anno accademico 1990/1991, quando il medesimo Istituto è trasferito a Bari.

 

Attività docente presso la Pontificia Università Lateranense

Dall'anno accademico 1980 al 1983 è Assistente volontario e dal 1983 al 1985 Assistente Ordinario alla cattedra di Ecclesiologia nella Facoltà di Teologia della Pontificia Università del Laterano di Roma.

Dal 1985 è Incaricato di Ecclesiologia e dal 1986 pure Docente Incaricato di "Ricerche sul Laicato" nella Facoltà di Teologia della Pontificia Università del Laterano.

Dal 1995 al 1998 è professore incaricato su cattedra di ecclesiologia nella Facoltà di Teologia della Pontificia Università del Laterano.

Dal 1982 al 1996 è Docente stabile di Ecclesiologia Ministeriale nell'Istituto Superiore di Scienze Religiose "Ecclesia Mater" della Facoltà di Teologia della Pontificia Università Lateranense. Dal 1996-98 vi è Professore stabile di ecclesiologia-ecumenismo e mariologia.

Negli anni accademici 1996/1998 è docente di Teologia presso l'Istituto "Sacrum Ministerium" della Congregazione per il Clero.

Già nominato vescovo di Oria, nell’a.c. 1998-99 è Docente incaricato di Storia dell’Ecclesiologia nella Facoltà di Teologia della Pontificia Università del Laterano.

 

Altre Attività

Nel semestre gennaio-luglio 1979, dopo la nomina episcopale del Rettore Mons. Mario Miglietta, è nominato dalla Conferenza Episcopale Pugliese "Rettore facente funzione" del Pontificio Seminario Regionale di Molfetta.

Componente del gruppo di lavoro costituito presso la Segreteria Generale della CEI per la redazione del documento pastorale "Comunione comunità e disciplina ecclesiale" (1987-88)

Esperto CEI al Simposio Nazionale su "L'insegnamento della religione cattolica nella scuola pubblica" (Roma, 22-23 gennaio 1988)

Membro del gruppo di lavoro costituito presso la Commissione Episcopale CEI per l'educazione la scuola e la cultura sui seminari (febbraio-aprile 1988)

Membro del gruppo di lavoro presso la CEI per la redazione della "Nota pastorale" per l'Insegnamento della Religione Cattolica (maggio-ottobre 1991)

Lavora alla Commissione Episcopale C.E.I. per il laicato per la redazione della Nota pastorale "Le aggregazioni laicali nella Chiesa", approvata dal Consiglio Episcopale Permanente C.E. I. del 22-25 marzo 1993.

Delegato CEI al Simposio allargato del Consiglio delle Conferenze Episcopali Europee (CCEE) a Praga, 7-12 settembre 1993.

Invitato CEI al Convegno Ecclesiale di Palermo 20-24 novembre 1995.

Invitato CEI al gruppo di lavoro “Antropologia cristiana e cultura contemporanea” in vista del “progetto culturale” della Chiesa italiana (Roma 2-3 ottobre 1996)

Membro dell'Associazione Teologica Italiana e dell'Associazione Mariologica Interdisciplinare Italiana.

Censore teologo nei processi diocesani sugli scritti dei Servi di Dio P. Pio da Pietrelcina (Manfredonia), Giulio Salvadori (Roma), D. Pasquale Uva (Trani-Barletta-Bisceglie), D. Ambrogio Grittani (Molfetta-Ruvo-Giovinazzo-Terlizzi), Vescovo Antonio Bello (Molfetta-Ruvo-Giovinazzo-Terlizzi).