Caterina Tomás

(1531-1574)

Beatificazione:

- 12 agosto 1792

- Papa  Pio VI

Canonizzazione:

- 22 giugno 1930

- Papa  Pio XI

- Basilica Vaticana

Ricorrenza:

- 5 aprile

Vergine spagnola, all'età di vent'anni abbracciò la vita religiosa nel entrando nell'Ordine delle canonichesse lateranensi di Palma (Canoniche regolari di Sant’Agostino). Si distinse per le doti mistiche e rifulse per la noncuranza di sé e l’abnegazione della volontà

 

  • Biografia
Santa Rina

 

Caterina Tomàs i Gallard nasce il 1 maggio 1531 a Valldemoza sull'isola di Mallorca (Baleari). Cresciuta in una fede semplice ma provata in molte piccole cose, rimane orfana a sette anni.

Trasferitasi dagli zii deve badare al bestiame, riducendo così la preghiera in chiesa. Per i giorni feriali costruisce dei piccoli altari ai piedi degli ulivi. La svolta nella sua vita avviene con l'incontro di padre Antonio Castaneda (1507-1583), del vicino collegio di Miramar. Grazie a lui Caterina prende la decisione di entrare in monastero. Superate tutte le difficoltà nel 1553 è accolta come corista nel monastero delle Canonichesse Regolari di Sant'Agostino di Palma.

Professa i voti religiosi il 24 agosto 1555. Le sue orazioni, intanto, vengono conosciute anche fuori dal monastero tanto che il vescovo di Maiorca sovente le chiede consiglio.

Trascorre la sua vita sempre più spesso in periodi di estasi mistiche fino all'ultima che termina il 4 aprile 1574. Morirà il giorno dopo.

 

(fonte: Avvenire)