Germana Cousin

(1570-1601)

Beatificazione:

- 29 maggio 1854

- Papa  Pio IX

Canonizzazione:

- 29 giugno 1867

- Papa  Pio IX

- Basilica Vaticana

Ricorrenza:

- 15 giugno

Vergine, che, nata da genitori sconosciuti, condusse fin dalla fanciullezza una vita di servitù e infermità, patendo con animo forte e spirito gioioso ogni genere di tribolazioni

  • Biografia
Patrona dei pastori e della gioventù "a rischio"

 

Germaine Cousin (Santa Germaine de Pibrac) nasce a Pibrac, a pochi passi da Tolosa nel 1570 da una famiglia di modesta condizione.

Venuta al mondo con una malformazione, alla morte della madre, il padre, risposatosi, la rifiuta, negandole la possibilità di un'istruzione e di una vita dignitosa, mandandola a seguire il gregge e costringendola a restare a dormire nell'ovile.

Il suo destino è pascolare le pecore e, appena possibile, inizia a frequentare la chiesa del paese, diventando molto devota. in chiesa appena possibile.

Nonostante lo scherno e la derisione subita da alcuni, a lei si rivolgono ragazzi sbandati alla ricerca della Parola nella comune triste condizione.

Muore in solitudine, appena trentenne, il 15 giugno 1601.

Canonizzata da Pio IX nel 1867.