Maria Luigia del Santissimo Sacramento

Maria Luigia del Santissimo Sacramento

(1826-1886)

Beatificazione:

- 26 settembre 2020

- Papa  Francesco

Religiosa, fondatrice dell'istituto delle Suore Francescane Adoratrici della Santa Croce, per l'educazione e l'istruzione cristiana della gioventù, l'assistenza a malati, anziani e disabili

  • Biografia
  • il miracolo
Fu chiamata “la monaca santa”

 

Maria Velotti nacque a Soccavo (Italia) il 16 novembre 1826. Rimasta orfana di entrambi i genitori all’età di quattro anni, venne accolta in casa di una zia, a Sirico, dove ricevette una educazione cristiana e un’elementare istruzione.

A causa dell’invidia di alcuni parenti cominciò a essere maltrattata, finché una coppia di sposi senza figli, suoi vicini di casa, l’accolsero come una figlia.

Nel 1853, dopo un intenso cammino spirituale, entrò nel Terz’Ordine Francescano, ricevendo l’abito e il nome di Maria Luigia Pascale del SS.mo Sacramento. L’anno successivo emise la professione religiosa e si ritirò in una casa di religiose nel quartiere Capodimonte di Napoli. Da questo momento visse particolari esperienze mistiche. Nel 1864 si trasferì presso le Suore Teresiane di Napoli, dove rimase quattro anni. Qui incontrò una ricca vedova, Eletta Albini, con la quale condivise un ideale di vita religiosa apostolica.

Nel 1868, insieme ad altre giovani, diede inizio all’Istituto delle Adoratrici della Santa Croce.

Dopo varie peregrinazioni, nel 1884, la Comunità trovò una casa a Casoria, dove si stabilì ed aprì anche una scuola per le ragazze esterne.

In seguito alle malattie che l’accompagnarono per anni, la Serva di Dio morì a Casoria (Italia) il 3 settembre 1886.

Per la beatificazione della Ven. Serva di Dio Maria Luigia del Ss.mo Sacramento, la Postulazione della Causa presentò all’esame della Congregazione l’asserita guarigione miracolosa, attribuita alla sua intercessione, riguardante il Signor Giuseppe Russo da “pleuropolmonite del polmone destro con sepsi” (Rel. Cons. Med., p. 122).

L’evento accadde il 28 dicembre 1926 a Casoria (Italia). Il Signor Russo, nato nel 1896, il 19 dicembre 1926 iniziò ad accusare brividi e febbre alta. Il giorno successivo gli venne diagnosticata una pleuro-polmonite. Al nono giorno dall’insorgenza della sintomatologia polmonare, le sue condizioni si aggravarono al punto che i medici curanti avvisarono i familiari del serio pericolo di vita. Il 27 dicembre 1926 la moglie del Signor Russo, su suggerimento di un medico, invocò la Venerabile Serva di Dio Maria Luigia Velotti, la cui salma era stata traslata il giorno prima dal cimitero di Casoria alla Cappella della Casa Madre dell’Istituto delle Suore Francescane Adoratrici della Santa Croce.

Il 28 dicembre 1926 si ebbe un inaspettato miglioramento, che continuò nei giorni successivi, fino alla completa guarigione del paziente. Il sanato è deceduto il 9 febbraio 1976 a 80 anni.