Causa in corso
Giuseppe Codicè
- Venerabile Servo di Dio -

Giuseppe Codicè

(1838 - 1915)

Venerabilità:

- 21 dicembre 2018

- Papa  Francesco

Sacerdote diocesano, Fondatore della Pia Unione delle Suore della Visitazione della Vergine Immacolata

  • Biografia

 

    Il Venerabile Servo di Dio Giuseppe Codicè nacque il 3 marzo 1838 a Budrio (Italia). Nel 1854 entrò nel seminario arcivescovile di Bologna e fu ordinato sacerdote il 30 settembre 1860.

    Svolse il servizio pastorale in varie parrocchie. Il 26 giugno 1866, nel contesto che seguì l’unità di Italia, fu arrestato e incarcerato insieme ad altri quarantacinque sacerdoti della diocesi di Bologna, ritenuti “pericolosi”, ai sensi della legge “Crispi” (legge dei sospetti), che stigmatizzava coloro che si sarebbero adoperati per nuocere in qualche modo all’unità d’Italia. Liberato il 21 luglio 1866, fu inviato a domicilio coatto fino al 28 settembre successivo nella parrocchia di Santa Croce di Selva Malvezzi. Nel 1870, fu nominato parroco della Parrocchia di S. Maria Annunziata in Vedrana, dove rimase per quarantaquattro anni, lasciandovi una traccia indelebile per la promozione di numerose attività spirituali, caritative e sociali. L’8 dicembre 1883 fondò la Pia Unione delle Visitandine dell’Immacolata, con lo scopo dell’apostolato assistenziale e caritativo.

    Morì improvvisamente il 21 gennaio 1915, colpito da ictus mentre celebrava la Santa Messa nella chiesa parrocchiale di Vedrana (Italia).