Beatificazioni 1992

Maggio
Mostra il mese >
  • Beatificazione 17-05-1992

    Giuseppina Bakhita

    Giuseppina Bakhita

    Vergine, che, nata nella regione del Darfur in Sudan, fu rapita bambina e, venduta più volte nei mercati africani di schiavi, patì una crudele schiavitù; resa, infine, libera, a Venezia divenne cristiana e religiosa presso le Figlie della Carità (Canossiane) e passò il resto della sua vita in Cristo nella città di Schio nel territorio di Vicenza prodigandosi per tutti

     

    Josemaría Escrivá de Balaguer

    Josemaría Escrivá de Balaguer

    Presbitero, fondatore dell’Opus Dei e della Società sacerdotale della Santa Croce, fu un maestro nella pratica dell'orazione, che egli considerava come straordinaria "arma" per redimere il mondo. Raccomandava sempre: "In primo luogo, orazione; poi, espiazione; in terzo luogo, molto «in terzo luogo», azione"

Giugno
Mostra il mese >
Settembre
Mostra il mese >
  • Beatificazione 27-09-1992

    María Josefa del Corazón de Jesús Sancho de Guerra

    María Josefa del Corazón de Jesús Sancho de Guerra

    Vergine, fondatrice dell’Istituto delle Serve di Gesù della Carità che formò soprattutto alla cura dei malati e dei poveri

    Léonie Françoise de Sales Aviat

    Léonie Françoise de Sales Aviat

    Vergine, co-fondatrice delle Suore Oblate di San Francesco di Sales, con materno amore e operosità si dedicò all’assistenza delle giovani

    Rafael Arnáiz Barón

    Rafael Arnáiz Barón

    Religioso dell’Ordine Cistercense della Stetta Osservanza (trappista), colpito ancora novizio da una grave malattia, con strenua pazienza sopportò la malferma salute confidando sempre in Dio

    Nazaria Ignazia di Santa Teresa di Gesù

    Nazaria Ignazia di Santa Teresa di Gesù

    Vergine, che, nata in Spagna ed emigrata con la famiglia in Messico, mossa da spirito missionario dedicò tutta se stessa all’evangelizzazione dei poveri in varie nazioni dell’America Latina e fondò l’Istituto delle Suore Missionarie Crociate della Chiesa

     

    Dermot O’Hurley

     Vescovo e martire, che, avvocato laico, divenne vescovo di Cashel per volontà di papa Gregorio XIII; sotto la regina Elisabetta I, interrogato e torturato per mesi, respinse fermamente ogni accusa e professò davanti al patibolo issato ad Hoggen Green di essere pronto a morire per la fede cattolica e per il suo ministero episcopale

    Margaret Bermingham Ball

    Laica e martire, che, rimasta vedova, fu arrestata, su denuncia del suo stesso figlio, per avere accolto in casa molti sacerdoti ricercati e, dopo varie torture, morì settuagenaria in un giorno rimasto sconosciuto

    Francis Taylor e 14 Compagni

    Laico, martire, che, padre di famiglia, patiti sette anni di carcere per la sua fede cattolica, sfinito dalle tribolazioni e dalla vecchiaia, coronò il suo martirio sotto il regno di Giacomo I;

    e 14 compagni martiri irlandesi

Ottobre
Mostra il mese >
  • Beatificazione 25-10-1992

    Narcisa de Jesús Martillo Morán

    Narcisa de Jesús Martillo Morán

    Laica, vergine, che, rimasta orfana e priva di mezzi di sussistenza, dopo molte difficoltà trovò accoglienza in un cenobio, dove visse in orazione continua e in aspra penitenza

    122 martiri spagnoli

    Braulio María (Pablo) Corres Díaz de Cerio (1897-1936), Federico (Carlos) Rubio Alvarez e 69 compagni (†1936), O.H., martiri che, catturati durante la persecuzione contro i religiosi, meritarono la beatissima corona del martirio perdonando i loro nemici;

    Felipe de Jesús Munárriz (1875-1936) e 50 compagni, C.M.F., martiri, fucilati dai miliziani alle porte del cimitero durante la persecuzione contro la Chiesa in odio alla vita religiosa.

Novembre
Mostra il mese >